Thounds il primo social network musicale

Thounds è la creazione di tre ragazzi italiani, Nonostante il sito sia completamente in inglese, menti di questo progetto sono: Francesco Fraioli, Davide Bartolucci e Gian Maria Girardi, tutti facenti parte di H-Farm, fattoria della conoscenza e incubatore internazionale, che hanno creato Thounds per dare la possibilità ai gruppi musicali di comporre musica nonostante l’assenza fisica.

che permettono di pubblicare la vostra traccia musicale, ad esempio la chitarra, che una volta condivisa sul social network, consente a chiunque nel mondo di aggiungere una traccia ad esempio la batteria, e poi ancora da un’altra parte del mondo la voce, il flauto, il piano ma anche il suono del chcchiaino che sbatte contro una fumante tazzina di caffè, socì come si vede nel video di presentazione, caricato addiritura dal vostro iphone tramite una applicazione.

il nome thounds deriva dalla contrazione e dall’unione di “Sounds” (suoni) e “Thoughts” (pensieri).

A breve il sito verrà implementato con ulteriori strumenti utili alla diffusione delle proprie creazioni: tra qualche mese si potrà infatti segnalare il pezzo musicale anche su Facebook, Twitter e MySpace, canali che oltre a pubblicizzare il singolo pezzo, saranno anche un’importante vetrina per Thounds stesso.

Se il vostro batterista si trasferisce o se semplicemente non riuscite a trovarne uno, Thounds permette di superare infatti ogni confine.

Ma come funziona? Basta registrarsi, collegare il microfono o direttamente i propri strumenti musicali e cominciare a registrare un brano. Questo verrà poi messo on-line e condiviso con altri utenti che potranno a piacimento modificarlo e fornire utili consigli all’autore.

Le creazioni saranno così a 2, 10, 100, 1000 mani e ingloberanno al loro interno ritmi provenienti dalle parti più disparate del mondo.

Presto sarà disponibile anche un’applicazione studiata ad hoc per iPhone, in modo che venga superato anche il vincolo della staticità casalinga e si rimanga continuamente aggiornati sugli sviluppi del proprio pezzo o sulle nuove uscite di altri contatti, dovunque voi siate.

Se siete appassionati di musica, non potete non unirvi a Thounds: la grafica colorata e l’interfaccia semplice e gradevole non fanno altro che accrescere la qualità di questo luogo virtuale, piacevole alla vista quanto all’udito. Unico neo: nonostante l’inglese sia la lingua del mondo sarebbe comunque auspicabile la presenza di una scelta tra più lingue che, come per gli altri social network presenti in rete, ne aumenterebbe e faciliterebbe la diffusione anche fra i non anglofoni.

la musica potrà essere condivisa tra Facebbok, myspace e twitter.

tg1 focus ha parlato oggi di loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.