Spioncino Digitale Elettronico: Moda o Sicurezza?

Spioncino Digitale Elettronico: Moda o Sicurezza?

Lo Spioncino Digitale Elettronico. Solo una Moda o un accessorio di Sicurezza per la tua Abitazione o Ufficio?

Qual’è il migliore Spioncino Digitale Elettronico e quali caratteristiche deve avere?

Lo Spioncino Digitale Elettronico è uno strumento di sicurezza e molto utile soprattutto per i bambini, che non arrivando all’altezza dello spioncino possono essere portati ad aprire a malintezionati, stessa cosa per portatori di Handicapp o anziani.

Ma analizziamo ora, punto per punto qual’è il costo di uno spioncino elettronico, come procedere per l’installazione, quali sono e quali devono essere le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi.

Costo:

  • Partono da circa 30,00/50,00 euro su Amazon ti consiglio di darci un’occhiata, in ogni caso da fuori, non ci si accorge che tu sei dotato di uno spioncino elettronico….

Come Fare Installazione

L’installazione dello spioncino elettronico puoi farla:
  • tu in autonomia
  • rivolgendoti ad una persona specializzata, che magari disponga già gli attrezzi, e abbia già esperienza in merito.

Quali sono i Vantaggi e gli Svantaggi dello spioncino Digitale Elettronico o digitale rispetto allo spioncino tradizionale?

Vantaggi:

  • la visuale è sempre usufruibile, anche da un altra stanza.
  • La visuale è usufruibile anche da malati, anziani, portatori di handicapp e bambini, che spesso a causa della loro altezza, non riescono ad arrivare allo spioncino, quello tradizionale, e sono portati per loro ingenuità ad aprire la porta agli sconosciuti e malintenzionati.
  • Puoi registrare video o scattare fotografie, grazie ad un sensore di movimento presente nello spioncino elettronico, anche quando non sei in casa, e puoi usare le foto per inviarle alle autorità di pubblica sicurezza.
  • Lo Spioncino elettronico è anonimo, dall’altra parte della porta, non sanno che tu sei dotato di questo prezioso efficiente sistema di sicurezza.
  • Privacy. Chi sta dietro la porta non sa che sei dotato di questo Spioncino e non sei costretto a rispondere.
  • Ampio angolo di visione anche oltre i 120°
  • Funziona anche la notte, al buio, quindi con la luce spenta nelle scale, grazie ai sensori a Infrarossi

Svantaggi:

  • prezzo elevato rispetto al tradizionale da pochi euro, costo della manodopera,
  • serve il wifi in casa, ma ora mai quasi tutte le case o uffici ce l’hanno.
  • prezzo elevato e costo della manodopera

C’è Bisogno di una presa di corrente nelle vicinanze delle spioncino Digitale elettronico?

Fa uso di Batterie?

Deve Essere Ricaricato?

Mi devo per forza affidare ad un professionista o posso installarlo e montare io da solo?

Ecco quali sono i dubbi e le domande da porci prima di acquistare uno Spioncino Digitale Elettronico?

Come Abbiamo Visto, i vantaggi superano di sicuro gli svantaggi, per questo ti consiglio di dare un’occhiata ai modelli più venduti e più ricercati e quelli con maggiori recensioni su Amazon.

Sotto una selezioni tra i migliori spioncini elettronici a disposizione su Amazon.

Se invece a casa tua o nel tuo ufficio, ancora non hai il Wifi,  o non sei soddisfatto del tuo attuale gestore (Tim, Vodafone, Wind 3, Tiscali, Fastweb) posso proporti una soluzione chiamando il mio centralino allo 0707737944 o recandoti nel miglior negozio di telefonia di Cagliari in piazza De Esquivel 8 sotto i portici, proprio di fronte al parco di Monte Claro in via Cadello, dietro al distributore dell’ENI.

Ti aspetto ciao Andrea Adslloso

[wpmoneyclick id=3494 /]
le 10 regole d’oro della privacy per l’azienda

le 10 regole d’oro della privacy per l’azienda

Il Garante della Privacy, Antonello Soro, un sardo come me, ha da poco emanato una nuova guida per la sicurezza e le Dieci pratiche aziendali per migliorare il proprio business ecco cosa trovate sul sito dell’autorità:

La nuova guida del Garante privacy per aiutare le imprese

Proposte 10 pratiche aziendali per migliorare il business e valorizzare il corretto utilizzo dei dati

La corretta adozione di semplici misure a protezione dei dati personali può contribuire a rendere più efficiente l’organizzazione dell’impresa e a ridurre sensibilmente i potenziali rischi a cui la stessa si espone sul mercato, ma può rappresentare anche un vantaggio competitivo.

Per questi motivi, l’Autorità ha predisposto una breve guida – “La privacy dalla parte dell’impresa – Dieci pratiche aziendali per migliorare il proprio business”.

L’obiettivo è quello di aiutare le imprese a valorizzare il proprio patrimonio dati, trasformando la privacy da costo a risorsa, senza per questo ridurre le tutele dei diritti fondamentali della persona.

Il Garante per la privacy ha individuato dieci “best practice” che possono migliorare non solo l’immagine dell’impresa, come soggetto attento al principio di “responsabilità sociale”, ma anche la propria capacità di business, aumentando la fiducia di utenti e consumatori nella serietà e affidabilità dell’attore economico.Il vademecum richiama regole fondamentali e consigli pratici – che vanno dalla selezione del personale all’uso delle nuove tecnologie, dalla trasparenza alle misure di sicurezza – per utilizzare e proteggere al meglio i dati personali trattati. L’imprenditore potrà trovare anche riferimenti alle principali modalità semplificate che l’Autorità ha, nel tempo, indicato alle aziende per ottenere una conformità sostanziale alla protezione dei dati, evitando attività inutili e meramente formali.

La guida

La guida è suddivisa in dieci brevi capitoli:

  1. “Il valore dei dati”;
  2.  “A ciascuno le sue responsabilità”;
  3.  “Trasparenza e correttezza nel business”; 
  4. “Curriculum & Co.”
  5.  “Trattamenti “a rischio”
  6.  “Tecnologie per l’impresa”;
  7.  “Difesa del patrimonio dati”;
  8.  “Controllo del “controllore informatico””
  9. ;”L’ “export” dei dati”
  10.  “Verso una “customer care dei dati””
Ogni capitolo affronta una differente pratica aziendale e alcuni dei benefici diretti e indiretti generati dalle misure adottate per tutelare i dati personali.
La nuova guida sarà distribuita al Forum Pa, in programma dal 28 al 30 maggio 2013 al Palazzo dei Congressi di Roma, presso lo stand del Garante.In alternativa, copia in formato cartaceo potrà essere richiesta all’Ufficio stampa dell’Autorità, Piazza di Monte Citorio n. 121 – 00186 Roma, e-mail: ufficiostampa@garanteprivacy.it, oppure scaricata in formato elettronico dal sito Internet www.garanteprivacy.it
Roma, 27 maggio 2013
Codice Segreto linea telefonica, cosa è, a cosa serve, dove si trova, come si calcola e si verifica

Codice Segreto linea telefonica, cosa è, a cosa serve, dove si trova, come si calcola e si verifica

 

COSA È IL CODICE DI MIGRAZIONE? A COSA SERVE? 
Il Codice di Migrazione individua la tua linea telefonica e/o la tua linea adsl ed è indispensabile per cambiare il gestore che attualmente ti fornisce il servizio telefonico e/o Adsl, che ciò comporti la perdita del tuo attuale numero di telefono e senza rimanere nemmeno un giorno senza il servizio Adsl.

N.B. Se ancora non disponi del Codice di Migrazione puoi comunque portare a termine la sottoscrizione di un nuovo servizio. Prima della attivazione del servizio ADSL e Telefono da te prescelto, verrai ricontattato da un operatore delle nuova Compagnia Telefonica a cui potrai comunicare il Codice Migrazione che sarà tua cura richiedere nei modi di seguito indicati. L’ utente è a conoscenza che l’operatore telefonico, non assume alcuna responsabilità per ritardi o per la mancata attivazione dei servizi richiesti imputabili o dipendenti dalla pronta e/o non corretta comunicazione del Codice di Migrazione.
In questo altro post avevo descritto di cosa fosse il codice di migrazine dell’ADSL
Verifica formale codice segreto

Fill out my online form.


COME POSSO OTTENERE IL MIO CODICE DI MIGRAZIONE?
Per passare dal tuo attuale operatore telefonico ad uno diverso, devi richiedere il Codice di Migrazione al gestore che attualmente ti fornisce il servizio telefonico e/o Adsl, chiamando il Servizio Clienti ai seguenti numeri. 

Image
Recupera il codice di migrazione

Come inserire il Codice di migrazione e/o il Codice segreto
Il Codice di Migrazione/Codice segreto ti consente di attivare il servizio ADSL o telefonia di un altro operatore mantenendo il tuo attuale numero di telefono ed evitando disservizi legati al cambio di operatore.

Alcuni esempi di codici:
Telecom Italia  S1S026132376S
Wind – Infostrada  WIFU004478380001O
Fastweb  FWU0818991025001H
Vodafone  RRR05113731872007T
Teletu/Tele2  JJT067230724001N

Istruzioni:
–    Puoi reperire i codici nella bolletta o chiamando il Servizio Clienti del tuo attuale operatore.
–    Il codice deve essere inserito senza spazi, trattini e con le lettere in maiuscolo.
–    Il codice termina quasi sempre con una lettera e non con un numero. Verifica bene nella tua bolletta qual è la lettera finale del tuo codice e inseriscila senza farla precedere da trattini o spazi.
–    Continuerai a utilizzare i servizi del tuo attuale operatore fino al giorno della migrazione a l tuo nuovo operatore.

–    Per inserire il codice, verifica a quale dei seguenti casi appartieni e segui le istruzioni.

CASO 1 – Il mio attuale servizio ADSL e VOCE viene fornito dallo stesso operatore

    a) Se nella bolletta è indicato 1 solo Codice inseriscilo nel primo campo.
        Nel campo successivo, se richiesto, devi inserire il numero di telefono.
     
    b) Se nella bolletta sono indicati 2 Codici inseriscili nei campi

    c) Se nella bolletta sono indicati più di 2 Codici inserisci i primi 2 codici come indicato al punto b) e successivamente comunica i rimanenti chiamando il all center del tuo nuovo operatore.

CASO 2 – Il mio attuale servizio ADSL e VOCE viene fornito da due operatori diversi

    a) Se nella bolletta è indicato 1 solo Codice inseriscilo nel primo campo seguendo le istruzioni del link “Recupera il codice dalla bolletta…”
         Nei campi successivi, ove richiesto, inserisci il numero di telefono seguendo le istruzioni del link “Recupera il numero dalla bolletta…”

    b) Se nella bolletta sono indicati 2 Codici inseriscili nei campi seguendo le indicazioni dei link “Recupera il codice dalla bolletta…” e “Recupera il numero dalla bolletta…”

    c) Se nella bolletta sono indicati più di 2 Codici inserisci i primi 2 codici come indicato al punto b) e successivamente comunica i rimanenti chiamando il call center del tuo nuovo operatore.

FASTWEB
INFOSTRADA

VODAFONE
TELECOM