Rallentamenti della Rete. Ecco spiegato il motivo. Problema e Soluzioni

Rallentamenti della Rete. Ecco spiegato il motivo. Problema e Soluzioni

Causa Covid-19 in questi giorni in tutta Italia, si stanno riscontrando rallentamenti in tutta la Rete.
Rallentamento Wifi? ecco la soluzione

Ecco spiegati i motivi del rallentamento della rete. Problemi e Soluzioni

Innanzi tutto dobbiamo anche vedere alcune statistiche:

Nelle Famiglie in cui c’è almeno un minore esiste:

  • 3 famiglie su 4 non hanno un pc
  • 1 famiglia su 2 hanno un notebook, ossia un computer portatile
  • 1 famiglia su 3 ha un tablet

Anche la Ministra Paola Pisano, ministra per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione, ha dichiarato in questi giorni direttamente dal salone di casa sua, mentre passavano dietro anche altre persone, forse la figlia? lo puoi vedere qui: https://youtu.be/1TuzLUYMry0

In questo post, che sto preparando da un paio di giorni, spero non sia o diventi un gran minestrone.

Volevo ricordarti che sono a tua disposizione per attivare fibra ottica 100/200/1000 mega, dipende da dove abiti tu e dalla tua copertura, con Tiscali, Fastweb, Melita, oppure se non sei raggiunto dalla linea fissa o dalla FTTH anche con Linkem, Eolo, Wolnet e Internet via satellite.

Inviami i tuoi documenti anche su Whatsapp, basta una foto fronte retro al numero 0707737944, si è un numero whatsapp

Tutto quello che voglio dire e scrivere e comunicarti, credo che sia tutto collegato, e tutto alla fine abbia un significato, e no, non sto parlando di un complotto! Alla fine capiremmo il perchè, o almeno lo spero!

MA esaminiamo uno per uno i dati che ho ricavato e poi traiamo una conclusione

Innanzi tutto, ti dico che i dati che troverai qui riassunti e schematizzati, li ho tratti da diverse fonti:

Riccardo Luna, nel suo programma “100 Secondi di Tecnologia” che manda in onda tutti i giorni sulla rete 105 ma che trovi anche “Come dividersi il pc di casa in quarantena” qui https://it.player.fm/series/rds-100-secondi-di-tecnologia/come-dividersi-il-pc-di-casa-in-quarantena

oltre al già Citato video su YouTube della Ministra,

il TG di Rai 3 Sardegna di ieri e di  oggi 23 e 24 marzo 2020 che puoi vedere qui e in copertina in cima a questo post https://www.youtube.com/watch?v=L6dUGETMDRA&t=17s

Gianni Fenu, docente informatica alla Università di Cagliari nella sua intervista al TG3 afferma appunto che il 75% della banda, ossia dell’infrastruttura internet a disposizione della popolazione, ma leggi meglio su Wikipedia cosa è la banda, e non quella musicale…, i

il 75% è usato per lo streaming on line ed il Gaming on line

e solo il 25% per lo smart Working e l’E-Learnign.

Ora, facendo appunto un minestrone tra tutti questi dati, emerge il fatto che:

lo streaming non ci è dato a sapere se viene usato per vedere Film in 4k, o in Full HD, ed è per questo che viene saturata la banda, ossia lo spazio a disposizione, immaginati la banda come un grosso tubo dentro cui anzichè passare l’acqua, passano i dati e le informazioni e i dati.

  1. Lo streaming non sappiamo se viene usato per vedere Film su Netflix o Prime Video, il servizio di Streaming di Amazon che tutti quelli che hanno Amazon Prime hanno compreso gratis , o corsi di formazioni o un video su YouTube o su YouPorn o PornHub
  2. Per fare dei video corsi di come scaricare o installare un Antivirus, quanti di voi hanno il pc con antivirus scaduto…… o addirittura non installato
  3. Per fare acquisti su Amazon, Ebay o altri siti di E-Commerce
  4. Fare la spesa per non uscire di casa al supermercato sotto caso, come Conad o la Coop.
  5. il Vero problema invece nasce in tutte quelle famiglie in cui si hanno più figli e un pc.
  6. E magari il genitore, o entrambi i genitori, lavorano da casa in modalità Smart Working.
  7. Ascolto di storie o audiolibri per intrattenere i più piccoli
  8. quindi mettendo 1 il consumo della rete per lo smart working abbiamo a 6 lo streaming e il gaming.
  9. l’80% della rete quindi è congestionato a causa del gaming e dello streaming.

E infatti come dice Riccardo Luna in una delle sue trasmissioni:

Siamo in questo periodo di emergenza tutti sottoposti ad uno Stress Test, da cui se ne può uscire solo con saggezza e pazienza.

E tanta pazienza invece lo aggiungo io.

Inseriamo nel minestrone, che nulla ha a che vedere con la competente e bella Ministra, del Digital Divide e la mancanza di banda ultra larga in moltissimi comuni e territori della nostra bellissima nazione compresa la Sardegna, anche se poi, la Sardegna è sempre stata anticipatrice di tecnologia.

Voglio poi aggiungere, che tutte le compagnie Telefoniche i provider internet, stanno regalando banda e connessioni e giga senza limiti, vedi Sky che ha esteso il bouquet dei suoi canali e da gratis tutto a tutti anche chi ha il pacchetto base, o Melita che regalerà 2 mesi gratis. 

Spero di esservi stati di aiuto in questo mio minestrone di dati e informazioni.

Se invece hai problemi di telefonia, leggi il mio post e cerca una soluzione al tuo problema Problemi Telefonia

 

Come creare e costituire una Associazione Culturale per la gestione di una WEB RAdio

Come creare e costituire una Associazione Culturale per la gestione di una WEB RAdio


–>

***  aggiornamento del 23 novembre 2013 sabato, ascolta il web radio festival in diretta qui dalle ore 21.00 https://www.andreaportoghese.com/2013/11/web-radio-festival-ascolta-la-diretta.html
Post in costruzione, passsa a trovarci
 leggi anche gli altri 2 post sulle web radio:

  1. https://www.andreaportoghese.com/2013/02/web-radio-encoder-regia-automatica.html
  2. https://www.andreaportoghese.com/2012/10/come-realizzare-una-web-radio-cosa.html 

 Un domanda che mi fate sempre, è – “che tipo di struttura societaria, do alla mia web radio?”
io rispondo sempre a tutti che per iniziare, non serve nessuna società ne ditta individuale, ne grosse spese.
Per iniziare vi consiglio una associazione no profit, senza scopo di lucro, una associazione culturale sarebbe perfetta, se dopo volete dargli anche lo status di ONLUS, potete farlo sempre in base secondo la legislazione della vostra regione di appartenenza, che dovrebbe essere l’organo deputato al rilascio delle autorizzazioni per le onlus, o l’ufficio delle entrate, dipende, in Sardegna, ad esempio, la mia Regione, le Onlus dipendono dalla Presidenza della Regione.

demo di Statuto su come creare e costituire una associazione culturale per la gestione di una web radio
demo di  Atto costitutivo

Buon divertimento e non ti dimenticare di cliccare su mi piace e condividere nei tuoi social network questo post e questo blog, te ne sarò grato ciao andrea
In un altro mio articolo/post ho descritto, in maniera approfondita il mondo delle web radio, fenomeno che sta prendendo sempre più piede sia tra i giovani che i meno giovani.

Come creare e costituire una Associazione Culturale per la gestione di una WEB RAdio

WEB Radio, Encoder, Regia Automatica, Server Streaming

studio logo per una web radio

***  aggiornamento del 23 novembre 2013 sabato, ascolta il web radio festival in diretta qui dalle ore 21.00 https://www.andreaportoghese.com/2013/11/web-radio-festival-ascolta-la-diretta.html
**** Aggiornato il 15 marzo 2013 *******
Ecco un altro post dedicato alle web radio, oggi vediamo un esempio pratico:
(leggete anche il post https://www.andreaportoghese.com/2012/10/come-realizzare-una-web-radio-cosa.html tra le prime 5 posizioni su Google)
http://www.radio-hotel.tk/ è uno studio, una demo, tra le tante richieste che mi sono arrivate, di un cliente che mi ha chiesto consulenza, e siccome il suo progetto mi è sembrato subito interessante, ho voluto creargli subito la piattaforma web radio.
La web radio è completa in tutte le sue funzioni, analizziamola:

  1. mini sito web con dominio personalizzato
  2. studio del logo personalizzato
  3. player flash personalizzato
  4. App per device mobili per ascoltare e far ascoltare la web radio anche su smartphone e tablet android, apple, windows, blackberry, e html5.
  5. Player per una pagina Facebook https://www.facebook.com/TiscaliPartner/app_136855276466557 dove puoi trovare un esempio di player per far ascoltare la tua web radio anche su FB integrato in una pagina Facebook.
  6. Server Streaming Audio 128kb con Autodj

Come avete potuto notare entrando nel sito web, veniamo avvisati da due messaggi,

  1. è presente l’App per il tuo smartphone/tablet, la vuoi scaricare? se si clicca su SI si viene reindirizzata nei vari store per scaricare l’app per il proprio device, se si clicca no si prosegue sul sito HTML, statico in questo caso dato che si tratta di una demo, ma che consiglio vivamente di migrare ad una piattaforma CMS come ad esempio WordPress o Joomla, tra le più diffuse.
  2. l’atro messaggio, che sembra un messaggio di errore, dice che i contenuti on demand, sono disabilitati in questo server. Diciamo che la funzionalità c’è, esiste, ma dato ripeto, che si tratta di una demo, e che in ogni caso non ci sarebbe nessuno a rispondere alle varie richieste on line di musica a richiesta, volendo anche con dedica del DJ, ho preferito disabilitare la funzione dei contenuti on demand sul server ma che è sempre presente e funzionante su richiesta.

Un altra domanda che mi fate sempre, è – “che tipo di struttura societaria, do alla mia web radio?”
io rispondo sempre a tutti che per iniziare, non serve nessuna società ne ditta individuale, ne grosse spese.
Per iniziare vi consiglio una associazione no profit, senza scopo di lucro, una associazione culturale sarebbe perfetta, se dopo volete dargli anche lo status di ONLUS, potete farlo sempre in base secondo la legislazione della vostra regione di appartenenza, che dovrebbe essere l’organo deputato al rilascio delle autorizzazioni per le onlus, o l’ufficio delle entrate, dipende, in Sardegna, ad esempio, la mia Regione, le Onlus dipendono dalla Presidenza della Regione.
E’ in preparazione in ogni caso un post su come creare e costituire una associazione culturale, con la demo di Statuto e Atto costitutivo per una web radio, lo potete trovare qui https://www.andreaportoghese.com/2013/03/come-creare-e-costituire-una.html

Buon divertimento e non ti dimenticare di cliccare su mi piace e condividere nei tuoi social network questo post e questo blog, te ne sarò grato ciao andrea
In un altro mio articolo/post ho descritto, in maniera approfondita il mondo delle web radio, fenomeno che sta prendendo sempre più piede sia tra i giovani che i meno giovani.

DOVUTE AD UNA OTTIMA INDICIZZAZIONE DI GOOGLE E ALTRI MOTORI DI RICERCA, L’ARTICOLO è POSIZIONATA TRA I PRIMI 3 RISULTATI SU GOOGLE, VI DEVO CHIEDERE QUESTE COSE
Sto ricevendo sempre più richieste sia via mail che telefoniche, per questo

  • Ti chiederei di iscriverti al blog www.andreaportoghese.com, cliccando sul pulsante azzurro “unisciti a questo sito” 
  • e di seguirmi su https://twitter.com/anporto
  • Ti chiedo ancora di condividere nel maggior e miglior modo possibile il blog e soprattutto il post della Radio, che sta riscontrando tantissimo successo, probabilmente Google lo ha indicizzato ai primissimi posti e sto ricevendo tantissime richieste, tra cui la tua. Quindi condividi nei tuoi social network (facebook, twitter, ecc. ecc) o crea link all’articolo sui tuoi siti.
  • ti chiedo ancora, ed è probabilmente la cosa più importante, di fare copia ed incolla della tua mail e di pubblicarla sul sito/post/blog, http://www.andreaportoghese.com/2012/10/come-realizzare-una-web-radio-cosa.html di modo che tutte le tue domande e i tuoi dubbi e le risposte che ti vengono date saranno utili a te e soprattutto a tutta la community degli aspiranti amanti delle web radio.
  • Fatto tutto ciò risponderò per te e per tutta la commumity nel modo più esauriente possibile alle tue domande, anche se considera che noi di mestiere facciamo i consulenti, quindi per dare consigli, ci facciamo pagare, anche per la realizzazione delle web radio, perciò dovrò stare entro certi limiti.
Ecco tutto ciò che vi servirà per mettere on line la vostra web radio, tralasciando, ripeto, tutti i contenuti e gli argomenti già affrontati nell’altro post, ti chiedo di inviarmi le mail solo dopo aver scritto e pubblicato sul post, così che, i tuoi dubbi e le risposte pervenute siano per tutti e per tutta la community e non solo patrimonio di poche persone, detto ciò….
Encoder, Server, Regia Automatica, Auto DJ, Player audio, connessione ADSL, Winamp, ZaraStudio, Shoutcast DSP, plug in, ecco quasi tutto quello che vi occorre per mettere on line la vostra web radio, analizziamo passo per passo singolarmente tutti i passaggi per mettere on line la vostra web radio, sia amatoriale che professionale, volta a talune categorie di utenti, così come mi sono giunte più volte le vostre richieste.