Come Passare Il Tuo Blog dalla Piattaforma Blogger a WordPress – Problemi e Soluzioni

Come Passare Il Tuo Blog dalla Piattaforma Blogger a WordPress – Problemi e Soluzioni

Se stai cercando una guida su come passare senza problemi e intoppi vari dalla vecchia piattaforma Blogger, a WordPress, sei nel posto giusto!

Dal lontano 2008 sono on line sulla piattaforma prima Blogspot, poi acquisita da Google ha preso il nome di Blogger, infatti il mio vecchio sito (quello che vedi nelle foto) aveva questo indirizzo andreaportoghese.blogspot.com

[wpmoneyclick id=497 /]

Guida: come passare da Blogger a WordPress

Guida: come passare da Blogger a WordPress

 

Ecco alcuni punti che devi seguire:

  • ricordati di andare su blogger e segna:
  • ricordati di andare su blogger e segna:
  • ricordati di andare su Godaddy e

 

 

Elgg, la migliore piattaforma GRATIS per il Social Network ed il suo Hosting

Elgg, la migliore piattaforma GRATIS per il Social Network ed il suo Hosting


Come fare il clone di Facebook, crea la tua community GRATIS

Da qualche tempo, qualche mese, forse da maggio 2012 oggi siamo ad agosto, cercavo per conto di un cliente per la realizzazione di un suo progetto, una piattaforma di Social Network, un clone di Facebook, tanto per intenderci.
Mi sono messo a studiare su google ho trovato varie risorse, e al di la dei plug in per i vari CMS open source, Buddypress per WordPress, Community builder e Joomlasocial per Joomla, alcuni open source e altri a pagamento, e altre piattaforme stand alone quali boonex-dolphin, phpfox, a pagamento, versioni commerciali.
C’è da dire che anche le versioni open source, come tutti i progetti open source, offrono delle soluzioni a pagamento per chi, comune mortale e non esperto di informatica e di server, script, hosting, ecc. ecc. non sia in grado di cimentarsi con installazioni e database e codice e server, e voglia avere la propria piattaforma quale essa sia pronta all’usa in 5 minuti, personalizzandola solo nella grafica e nei contenuti, pagando un prezzo che può variare da pochi euro al mese 5 o 6 fino a qualche decina di euro 60-70-80 all’anno.
Detto questo, in questo post, volevo raccontarvi la mia esperienza per quanto riguardo l’uso di ELGG, progetto open source, dedicato ad enti, istituzioni, università, associazioni.
Open source, quindi free, gratis.
La community italiana di Elgg è molto fiorente ed impegnata nelle traduzioni e nel supporto ai nuovi utenti.
Ora vorrei parlarvi dell’hosting e dei problemi che ho riscontrato io nell’installazione dello script Elgg vers. 1.8.6.
Ho prima provato nel mio fornitore di hosting low cost Tophost, ma i loro settaggi CHMOD non permettono per motivi di sicurezza il mod_rewrite ed il settaggio manuale in 777 o 775, autorizzazioni necessari per la riscrittura degli url da parte di ELgg sul server, poi ho provveduto a chiedere a vari hosting reseller se lo script con quelle caratteristiche indicate sopra girassero nei loro server.
Aruba mi ha risposto che lo script non girava sul loro hosting condiviso (circa 20.00 – 30.00 euro costo annuo, compreso dominio), ma che avrei dovuto orientare la mia decisione di acquisto un su server dedicato con un costo decisamente superiore qualche centinaio di euro all’anno, con in più la necessità di installare sul server dedicato SO, in questo caso avrei optato ovviamente per Linux e l’installazione di tutto il resto il famoso LAMP (acronimo di

impegnando quindi ulteriore risorse, tempo e costi per l’installazione del tutto nel server.

Altri hosting reseller mi hanno assicurato che sui loro server lo script girava alla perfezione, ma i risultati delle mie ricerche sul motori di ricerca mi dicevano esattamente il contrario, con tecnici che non riuscivano ad installare lo script sul server-hosting di loro possesso.

Ho trovato anche di file.htacess modificati per far funzionare Elgg sui server che non permettono il mod_rewrite, ma poi alla fine………..

Ho trovato un post nella comunity, risalente a un po di tempo fa, ho letto centinaia se non migliaia di post, che in poche righe diceva….. “su netsons, funziona tutto.”

Questa piccola frase mi ha incuriosito e sono andato alla ricerca di netsons su goggle e l’ho trovato, addirittura ho trovato la possibilità di attivare un hosting gratuito di prova, certo limitato nelle sue funzioni, ma…….. ho creato l’account, il sistema mi ha restituito gli accessi FTP, ho caricato sul server ELGG 1.8.6, ho creato il database, ho creato col file manager una cartella dove Elgg deposita i dati, deve avere un percorso assoluto del tipo /home/pubblic_html/dati_per_elgg, sono andato avanti nell’installazione e……………….. et voilà (evualà) ecco a voi il risultato…… http://callcenter.netsons.org/social/social/

Tutto questo per dirvi che con un po di determinazione, volontà, capacità, un po di studio, e qualche ora per i più bravi, qualche giorno per gli altri, potete anche voi riuscire ad installare la vostra piattaforma di social networking, per tutti quelli invece che non ne hanno voglia, rivolgetevi alla nostra web agency, che vi fornirà un preventivo gratuito e senza impegno per la costruzione del vostro sito web, Cms dinamico o social network, e nel giro di qualche ora, 24 o al massimo 48 ore, dipende dall’impegno avrete on line la vostra piattaforma o sito, col compito solo di personalizzare la grafica, il tema, i caratteri e/o i colori e arricchirlo con testi e foto e contenuti.

Buona Programmazione a tutti, se vi è piaciuta ditela ai vostri amici, se non vi è piaciuta fattevi gli affare vostri, e se la ritenute interessante divulgatela e condividetela nei vostri social network preferiti e seguitemi anche su Twitter.