Amazon Business: Conviene davvero?

Amazon Business: Conviene davvero?

Amazon Business,  conviene veramente o solo una nuova strategia di Amazon per le Aziende?

Scopri subito tutte le caratteristiche e i vantaggi iscrivendoti GRATIS ad Amazon Business

[wpmoneyclick id=3911 /]

Iniziamo col dire che Amazon Business, è sempre il solito Amazon di Sempre, che potrei riassumere così:

  1. Milioni di articoli
  2. il suo servizio clienti super
  3. le sue consegne super veloci
  4. i suoi resi

con in più, una sacco di punti creati e pensati appositamente per le aziende e le società con partita iva.

L’iscrizione è rapida e gratuita e in questo video puoi vedere tutte le fasi dell’iscrizione, che è velocissima e puoi da subito iniziare ad usare tutti i fantastici servizi del solito Amazon, Prime compreso, che puoi estendere anche ad Amazon Business.

Si hai capito bene.

Puoi estendere i servizi e i benefici di Amazon Prime tuo personale anche al tuo account Amazon Business.

amazon business conviene davvero

Se non sei ancora iscritto ad Amazon Prime, lo puoi fare subito da qui: http://www.amazon.it/provaprime?tag=amazon-busines-21   avrai anche 30 giorni di prova gratuita.

Se vuoi scoprire i benefici di Amazon Prime, clicca qui : Accedi in anticipo alle Offerte lampo con Amazon Prime [Spazio foto illimitato!!]

 

Tiscali: Fatturazione elettronica per i clienti partita iva

Tiscali: Fatturazione elettronica per i clienti partita iva

Tiscali: Fatturazione elettronica per i clienti partita iva

Dal 1 Gennaio 2019 Tiscali continua ad inviare copia della fattura ai clienti utilizzando i consueti canali tradizionali (PDF nel MyTiscali o formato cartaceo via posta).

Questa fattura non ha però valenza fiscale in quanto, come saprai, dal 1 Gennaio la fattura con valenza fiscale viene inviata al Sistema di Interscambio (SDI)e può essere consultata entrando nella tua area riservata del sito dell’Agenzia Delle Entrate.

clienti Partita Iva  che volessero invece ricevere le fatture Tiscali direttamente all’indirizzo di posta elettronica certificata dovranno comunicare l’indirizzo PEC e/o il Codice Destinatario di 7 cifre (esempio: J6URRTW) all’interno del My Tiscali oppure inviando un apposito modulo tramite PEC all’indirizzo: servizioclienti.tiscali@tiscalipec.it oppure tramite FAX al numero 800.910028.

Per maggiori dettagli ti invitiamo a consultare la pagina  https://assistenza.tiscali.it/informazioni/supporto/guida/fattura-elettronica/

TIM BUSINESS: ANCORA AUMENTI DI OLTRE 30 EURO MESE + IVA

TIM BUSINESS: ANCORA AUMENTI DI OLTRE 30 EURO MESE + IVA

Tim: come fare aumenti in bolletta per partita iva

Scatteranno da marzo 2019 per le partite iva che hanno fatto il contratto entro il 31 dicembre 2018 aumenti di circa 30,00 euro al mese più iva, circa 400,00 euro all’anno.

TIM: ANCORA AUMENTI
Nuovi aumenti per TIM business partita iva di circa 400 euro anno.

Tu cosa devi fare? Nulla se vuoi continuare ad essere spremuto come un limone 🍋, chiamarmi subito 0707737944 per trovare insieme a me una soluzione migliore ad un costo minore, si può, si deve.
Non continuare a buttare i soldi dalla finestra.
Sai quante cose riusciresti a fare con 400,00 euro in più?
AUMENTI TIM cagliari

AUMENTI TIM cagliari

Ecco come riportato nel sito ufficiale TIM, che voglio subito precisare, gli aumenti o le rimodulazioni, così come si usa dire in gergo, scatteranno solo per la clientela business di Tim, quindi solo per tutte le aziende e società e ditte individuali che però hanno fatto il contratto con la partita iva e non col codice fiscale.

Impatteranno i 3 settori,

  1. solo fonia
  2. solo internet
  3. TUTTOFIBRA E TIM TUTTO

gli aumenti saranno:

  1. +10€ al mese su tutte le linee fisse tradizionali
  2. +10€ al mese su tutte le linee Tuttofibra
  3. +10% al mese su tutte le adsl e fibre professionali

ecco cosa può fare un cliente TIM Business impattato:

  • Passaggio ad un’offerta alternativa tra quelle non soggette ai rincari chiamando il 191, ma chi te lo fa fare? Per avere un altro aumento fra altri tre mesi? Tu fai l’imprenditore e devi dormire sereno la notte, che già problemi ne hai tanti, e non devi dormire con un occhio aperto tutte le notti per controllare che la TIM non ti aumenti, a tua insaputa, ancora una volta, come l’altra volta…. le fatture, i canoni delle fibra, il costo del modem, le penali per il recesso anticipato, ecc. ecc.
  • Richiedere il contatto gratuito allo 0707737944 o via mail a info@andreaportoghese.com
  • Prenotare una consulenza gratuita presso la Sua Sede allo 0707737944 o via mail a info@andreaportoghese.com
  • Richiedere informazioni sulle modalità di recesso/cambio operatore allo 0707737944 o via mail a info@andreaportoghese.com
  • Verifica di eventuali penali presenti sul contratto allo 0707737944 o via mail a info@andreaportoghese.com

A partire dal 15 marzo 2019, in un contesto di mercato caratterizzato da un crescente fabbisogno di investimenti per l’innovazione delle piattaforme di rete e tecnologiche, al fine di garantire standard di qualità sempre più adeguati alle mutate esigenze dei Clienti, le condizioni contrattuali di alcune offerte dedicate alla Clientela Business Fisso, verranno modificate come di seguito specificato:

“Contributi e Abbonamenti” – delle offerte fonia di seguito indicate, aumenterà di 10,00 € (Iva esclusa):

  • Linea Valore+,
  • Linea Valore+ ISDN,
  • Linea Valore+ ISDN (GNR),
  • Linea Valore+ ISDN (GNR SP),
  • Linea Voce+,
  • Linea Voce ISDN,
  • Linea telefonica affari,
  • Linea telefonica entrante,
  • Accesso Base Singolo Affari,
  • Linea ISDN e ISDN dati base (singolo e multi accesso)
  • Tuttofibra (in tecnologia FTTCab/FTTE o FTTH)
  • Tim Tutto (in tecnologia FTTCab/FTTE) attivate da Professionisti e Clienti con Partita IVA entro il 31 dicembre 2018, aumenterà di 10,00 €(Iva esclusa).
  • offerta Internet Professionale in tecnologia ADSL, HDSL o VDSL, attivata da Professionisti e Clienti con Partita IVA entro il 31 dicembre 2018, aumenterà del 10%. Inoltre, nel caso in cui il Cliente abbia in uso un router fornito in noleggio da TIM, il canone mensile del noleggio – esposto in fattura nella sezione “Contributi e Abbonamenti” – aumenterà anch’esso del 10%.

MODALITA’ PER ESERCITARE IL DIRITTO DI RECESSO AI SENSI DELL’ART. 70, COMMA 4 DEL CODICE DELLE COMUNICAZIONI ELETTRONICHE 

Il Cliente che non intenda accettare le suddette variazioni, ai sensi dell’art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, ha il diritto di recedere dal Contratto o dalla singola Offerta, nonché di passare ad altro operatore senza penali né costi di disattivazione, dandone comunicazione entro e non oltre il 14 marzo 2019, tramite una delle seguenti modalità:

  • Lettera all’indirizzo postale “Telecom Italia Servizio Clienti Business, Casella postale n. 456 – 00054 Fiumicino Roma”
  • Fax al numero gratuito 800.000.191
  • PEC all’indirizzo telecomitalia@pec.telecomitalia.it
  • Sito web timbusiness.it
  • Servizio Clienti 191

A tale comunicazione è necessario allegare una fotocopia del documento d’identità del titolare del contratto specificando nell’oggetto della comunicazione: “Modifica delle condizioni contrattuali”.

Il Cliente dovrà inviare la suddetta comunicazione anche se intende recedere e passare ad altro operatore senza penali né costi di disattivazione, specificando nella stessa che il passaggio ad altro operatore viene effettuato per “Modifica delle condizioni contrattuali”.

Inoltre, nel caso in cui, alla data del 14 marzo 2019, il Cliente abbia in corso pagamenti rateali per l’acquisto di prodotti (es. router, TV, PC, etc.) o rateizzazioni legate al servizio (es. quota di adesione ,etc. ), potrà continuare a pagare le rate fino al termine naturale di scadenza previsto o saldare le rate residue in unica soluzione, specificando tale richiesta nella comunicazione di recesso.

In caso di utilizzo di prodotti (es. router, PC, etc.) forniti in comodato d’uso gratuito o in noleggio, il Cliente è tenuto alla restituzione degli stessi, integri e funzionati, all’indirizzo “Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics Magazzino Reverse A22 Piazzale Giorgio Ambrosoli snc, 27015 Landriano (PV)”. La mancata restituzione dei suddetti prodotti entro il 14 marzo 2019, sarà considerata a tutti gli effetti come esercizio dell’opzione di acquisto degli stessi, nei termini e condizioni specificati nei contratti di comodato uso o noleggio, consultabili su questo sito nella sezione Modulistica.

Volevo solo citare le fonti, per correttezza, che mi hanno ispirato la stesura di questo post, e sono, https://www.brokerperlatelefonia.it/aumento-tariffe-tim-business-2019/ e Sergio Cerutti di timtorino.com