Tiscali Modem Libero: Guida e Istruzioni

GUIDA AL MODEM LIBERO TISCALI

Cerchi una Guida per configurare il tuo telefono VOIP su un modem di tua proprietà?

I Clienti che vogliono utilizzare modem non dati in comodato d’uso da Tiscali, da oggi sono accontentati.

Tiscali ha recepito in anticipo la direttiva AGCOM ed ha messo on line le istruzioni per adottare il modem pubblico.

Ecco finalmente Svelata la Guida per il Modem Libero Tiscali

Tiscali nonostante i noti problemi economici e societari, non smette di stupirci con trovate e soluzioni innovative, come l’unica a non adottare la fatturazione a 28 giorni come tutti gli altri gestori che sono stati multati oppure la prima intorno a marzo del 2017 a togliere tutti i costi di penali e vincoli o legami, lasciando ovviamente il solo costo di disdetta e abbassandolo per ben 3 volte nel giro di poco tempo.

I forum e soprattutto le pagine Facebook sono piene di commenti di clienti/utenti che dibattono sull’utilizzo del modem libero, che a detta di alcuni, era una pratica già fattibile da diverso tempo, anche se forse era un poco legale, ma che ora con la delibera è diventata legale e adottabile con tranquillità e col bene placito di Tiscali.

Grazie alla Delibera AGCOM, da qualche giorno, oggi è il 7 novembre 2018, che dovrebbe entrare in funzione il 30/11/2018, ma che mi pare sia stata già prorogato di 30 giorni per cui slitta al 31/12/2018, Tiscali, ha già recepito la direttiva e ha aperto le porte del suo voip, fino ad oggi bloccate solo su apparati di proprietà di Tiscali, con apparati liberi.

I modem Forniti in comodato da Tiscali purtroppo sono modem, come i modem di tutti gli altri gestori, ad eccezione forse di Fastweb che pare che abbia un buon modem potente e configurabile per la sua fibra 200 mega (prima 100 mega), ma che in ogni caso c’è sempre qualcuno che si lamenta.

Anche Vodafone, si vanta nelle sue pubblicità di avere un modem super potente che addirittura arriva fino in giardino, che però, se lo fa pagare a peso d’oro e tutti conosciamo i costi delle fatture e bollette Vodafone che sono sopra la media soprattutto di Tiscali di Fastweb e a mio Avviso anche di Tim.

Per ora sono solo 3 modem Certificati da Tiscali per il Voip e per la connettività, e per ora è solo o Adsl o Vdsl, Vdsl sta a significare la fibra o la 100 mega o la nuova 200 mega.

Ti dico subito che ancora per la FTTH la fibra mille mega o la Gigabit, quella col bollini verde insomma, Tiscali non ha rilasciato nessuna disposizione per l’utilizzo sia del modem libero per la connettività, sia per il voip, dato che la data è stata prorogata, credo ci stia lavorando.

Ecco i 3 Modem Liberi Certificati da Tiscali, sono 3 modem AVM:

  1. Il modem libero Tiscali Certificato AVM FRITZ!Box 7590 può operare sulle seguenti connessioni DSL  e costa intorno ai 270/280,00 euro, è il più costoso dei 3:

    modem libero tiscali guida fritzbox-7590-retro
    modem libero tiscali guida fritzbox-7590-retro
  • Connessione ADSL (fino a 24Mbit/s)
  • Connessione VDSL (fino a 100 Mbit/s)
  • Connessione VDSL (fino a 300Mbit/s)

Modem Libero Tiscali Certificato, FRITZ!Box 7590: connessione Internet

Per configurare l’accesso a Internet segui questi semplici suggerimenti:

  • Accedi alla pagina di configurazione del modem, all’indirizzo: http://fritz.box
  • Digita la password che trovi nella targetta d’identificazione
  • Nel menu a sinistra clicca sulla voce Internet
  • Clicca sulla voce di menu Accesso a Internet
  • Nella pagina Accesso a Internet seleziona il nostro provider Tiscali ADSL
    oppure Tiscali VDSL se hai sottoscritto un abbonamento fino a 100MB o 200MB.
  • Nella sezione Dati di accesso inserisci i dati relativi al tuo abbonamento.
    Il nome utente e la relativa password ti sono stati comunicati tramite E-mail e al tuo numero di cellulare tramite SMS. Se per caso l’avresti persa o non riesci a trovarla puoi eseguire le azioni per il recupero dal sito internet dell’assistenza di Tiscali. Per questo dico sempre ai miei clienti di salvarsi questi dati in un luogo sicuro o addirittura io me li faccio rispedire via mail e me li conservo tanto so che prima o poi gli serviranno.
  • Clicca sul pulsante Applica per salvare le impostazioni.
    Se esci dalla pagina senza averle salvate, perderai tutte le impostazioni.

2. Il modem libero Tiscali FRITZ!Box 7530 dispone di quattro porte Gigabit Ethernet (colore giallo) e di una porta Voce analogica [Fon] costa circa 150/160,00 euro ed è il meno caro dei tre. sotto le istruzioni per configurare il Voip

Modem Libero Tiscali Certificato FRITZ!Box 7530: configura il VoIP

Per eseguire la configurazione del servizio VoIP segui questi semplici suggerimenti:

  • Accedi alla pagina di configurazione del modem, all’indirizzo: http://fritz.box
  • Digita la password che trovi nella targetta d’identificazione
  • Nel menu a sinistra clicca sulla voce Telefonia
  • Nella pagina Propri numeri inserisci i dati del tuo abbonamento voce (con tecnologia VoIP) che potrai richiedere al nostro Supporto Telefonico:
    Se sei un cliente privato contatta il numero 130
    Se sei un cliente con partita IVA contatta il numero 192130
    e digita le seguenti opzioni:

    • Digita il [numero cliente] oppure il [numero di telefono dove è attivo il servizio] seguito dal tasto cancelletto;
    • Digita il tasto [4];
    • Digita il numero del modello del tuo modem Fritz Box seguito dal tasto cancelletto [7530#];
    • Un nostro operatore ti fornirà il supporto per la configurazione del servizio VoIP.

3. Il modem libero Tiscali Certificato FRITZ!Box 7490 dispone di una porta WAN (su LAN 1), quattro porte Gigabit Ethernet (colore giallo) e di due porte Voce analogiche [Fon 1 e Fon2] ed è il modem della fascia media tra i 3 e costa circa intorno i 210/230,00 euro 

Ecco le istruzioni per richiedere i parametri per configurare il voip su apparati e modem non di proprietà di Tiscali che potete trovare anche sul sito assistenza di Tiscali a questo link.

La domande che ora mi sporgono spontanee sono queste:

  • “Che fine faranno i migliaia di modem marchiati Tiscali che i clienti smetteranno di usare?” Dovranno Essere restituiti a Tiscali?”
  • “Perchè Tiscali ha scelto questi modem che se anche sono di indubbia qualità tecnica e costruttiva, che ai più alla massa non sono conosciuti ma soprattutto dal prezzo molto alto rispetto alla media di un buon modem ad esempio anche TP-Link o D-Link o Asus?”
  • “Cosa succede a quei clienti

Se invece stai cercando informazioni riguardo alla restituzione del modem tiscali e come risparmiare il costo del noleggio del modem tiscali in comodato, leggi qui

oppure questo post che ti spiega come restituire il modem Tiscali qui  

Presto farò anche un video e vi darò maggiori informazioni riguardo i parametri per la configurazione del voip, che ovviamente avrà una password abbastanza complicata ma che ancora non so come può essere articolata che naturalmente non credo si possa dettare al telefono soprattutto se la password, come al solito è composta da lettere maiuscolo minuscolo segni di punteggiatura come potrebbe essere questa 8w7p8wimo#^TFY oppure questa IoEJ2Oq33!gb@3 che ho creato con un programma on line a casa, per cui non perdete tempo a provare ad utilizzarla….😂

Quali saranno ora le contromosse di Tiscali e delle compagnie telefoniche in generale?

Daranno anche loro, magari a rate inserite sempre in bolletta modem di ottima fattura come i Fritz Box! o lasceranno la scelta e l’onere ai clienti di acquistare da soli il modem libero?

Quanti clienti potranno sostenere la spesa di almeno 150 euro per un modem libero, nonchè super potente?

Cosa succederà a quelli che adotteranno modem non certificati da Tiscali? Non Riceveranno Assistenza?

Se anche tu hai avuto esperienza riguardo l’utilizzo del modem libero per la VDSL quindi la fibra 100/200 mega, ti ricordo che il modem libero si è sempre potuto usare solo per l’ADSL 20 mega ma SOLO PER QUEI CLIENTI CHE AVEVANO LA LINEA VOCE ATTACCATA ALLA PRESA A MURO DI CASA, quindi con il filtro adsl, ma non quelli che avevano già il servizio VOIP, con il vecchio modem Pirelli insomma o i Thomson, questo succedeva soprattutto fuori centri abitati o in periferia, ti prego di scrivermelo nei commenti, sarà utile sia a me e tanti altre persone, grazie mille.

Questa delibera del modem libero impatta quindi tutti gli utenti Tiscali che hanno o la adsl 20 mega col voip o tutti quelli che hanno la fibra 100 mega la nuova 200 mega perchè il servizio telefonico è stato fornito a tutti tramite VOIP.

Per quelli invece FTTH c’è ancora da aspettare (tra cui io che ho la mille mega, come avrai potuto anche vedere dai miei numerosi speed test che faccio e carico su YouTube, anche se alcune fonti, ancora da verificare mi hanno comunicato che alcuni utenti tramite una adattatore dal costo di pochi euro, Tp link che converte il cavo di  fibra ottica dal costo di circa 30,00 euro,

che esce dalla borchia posta dalla Sirti in cavo ethernet e poi collegato al modem sempre Fritz Box! in questo caso funzioni davvero. Però questa soluzione è ancora da verificare.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.